Studio Italiano: La legalizzazione riduce i crimini

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Un argomento portato spesso contro la legalizzazione del mercato della cannabis è che una politica di questo tipo aumenterebbe il crimine.

Analizzando i recenti processi di legalizzazione avviati dagli stati USA di Washington (fine del 2012) e Oregon (fine del 2014) i ricercatori dell’Alma Mater bolognese Davide Dragone, Giovanni Prarolo, Paolo Vanin e Giulio Zanella, hanno confrontato le differenze statistiche dei reati nei due stati confinanti prima e dopo la legalizzazione dello stato di Washington.

La conclusione è che la regolamentazione legale della cannabis ricreativa ha causato nel 2013-2014 una significativa riduzione di stupri e furti in particolare nel lato del confine dello stato di Washington rispetto al lato dello Stato dell’Oregon e rispetto agli anni pre-legalizzazione 2010-2012.

Recreational cannabis reduces rapes and thefts: Evidence from a quasi-experiment
Dragone, Davide ; Prarolo, Giovanni ; Vanin, Paolo ; Zanella, Giulio (2016)
Recreational cannabis reduces rapes and thefts: Evidence from a quasi-experiment.
Bologna: Dipartimento di Scienze economiche DSE, p. 12.
DOI 10.6092/unibo/amsacta/5416.
In: Quaderni – Working Paper DSE (1078). ISSN 2282-6483.

Documenti scaricabili

  • pdf wp1078
    Recreational cannabis reduces rapes and thefts: Evidence from a quasi-experiment Dragone, Davide ; Prarolo, Giovanni ; Vanin, Paolo ; Zanella, Giulio (2016) Recreational cannabis reduces rapes and thefts: Evidence from a quasi-experiment. Bologna: Dipartimento di Scienze economiche DSE, p. 12. DOI 10.6092/unibo/amsacta/5416. In: Quaderni – Working Paper DSE (1078). ISSN 2282-6483.

 

FONTE: FUORILUOGO

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 137 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google Plus
Vai alla barra degli strumenti