Tricoma della Cannabis visto al microscopio 150X

Studio: la Cannabis ad uso medico migliora la qualità della vita, riduce l’uso di oppioidi e porta ad un risparmio sui costi sanitari

92 Condivisioni

L’uso della cannabis per scopi medici ha come risultato una migliore qualità della vita, un ridotto uso di oppioidi e risparmi sui costi derivanti dalla riduzione degli acquisti di farmaci da prescrizione, secondo un nuovo studio condotto su pazienti arruolati nel programma di cannabis terapeutica di New York.

“La cannabis medica (MC) è comunemente considerata un trattamento efficace per il dolore cronico o refrattario”, inizia l’abstract dello studio.

“Con l’interesse per MC negli Stati Uniti in crescita, come evidenziato dai 29 stati e 3 distretti degli Stati Uniti che ora hanno programmi MC pubblici, la necessità di prove cliniche a sostegno di questa affermazione non è mai stata maggiore”.

Con questo in mente, i ricercatori dell’Università di Buffalo School of Pharmacy e  GPI Clinical Research hanno condotto uno “studio retrospettivo, a specchio, che ha studiato l’efficacia di MC nei pazienti affetti da dolore cronico associato a condizioni idonee per MC nello Stato di New York”.

Approfondimento:  L'eterozigotismo della cannabis

Il risultato primario “è stato quello di confrontare i punteggi di qualità europea 5 Dimension Questionnaire (EQ-5D) e di valutazione della qualità del dolore (PQAS) al basale e 3 mesi dopo la terapia.”

Gli esiti secondari “includevano confronti di costi mensili di prescrizione analgesica e oppiacei consumo pre e post terapia.

“La tollerabilità è stata valutata dall’incidenza dell’effetto collaterale.”

“Dopo 3 mesi di trattamento, MC ha migliorato la qualità della vita, ridotto il dolore e l’uso di oppiacei, e portato a un risparmio sui costi”, afferma lo studio.

Gli effetti avversi – lievi come nausea, mal di testa e secchezza delle fauci – sono stati riportati solo nel 10% dei soggetti.

Approfondimento:  In Colorado apre un corso per abbinare la Cannabis agli alimenti

I ricercatori concludono affermando che “Grandi studi clinici randomizzati sono giustificati per valutare ulteriormente il ruolo di MC nel trattamento del dolore cronico”.

Per maggiori informazioni su questo studio, clicca qui .

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 184 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT