Studio: La legalizzazione della cannabis ha significativamente aumentato i valori delle proprietà a Denver

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Un nuovo studio condotto dai ricercatori della Wisconsin School of Business ha scoperto che la legalizzazione ha avuto un grande impatto economico a Denver.

Una Nuova ricerca della Scuola di Business di Wisconsin all’Università del Wisconsin-Madison rivela che i valori delle proprietà nelle immediate vicinanze degli stabilimenti riservati alla cannabis di Denver sono aumentati di oltre l’otto per cento da quando la legge ha avuto effetto il 1 ° gennaio 2014.




Moussa Diop, assistente di affari di economia immobiliare e urbana, insieme a James Conklin dell’Università della Georgia e Herman Li della California State University, afferma che la relazione tra i prezzi delle case e le conversioni al dettaglio è particolarmente importante per gli elettori nei quattro stati che hanno legalizzato l’uso ricreativo lo scorso novembre.

“La presenza di stabilimenti inerenti la cannabis ha chiaramente avuto un impatto positivo a breve termine sulle proprietà limitrofe nella città di Denver”, dice Diop. “Ciò suggerisce che, oltre alle imposte commerciali generate dall’industria della cannabis al dettaglio, i comuni possono ricevere un aumento delle imposte sulle proprietà. È un pezzo importante del puzzle, in quanto sempre più elettori e politici cercano prove sull’effetto della legalizzazione della cannabis ricreativa, in quanto la questione è affrontata dalle legislazioni statali in tutto il paese “.

Secondo un comunicato stampa dell’Università del Wisconsin “Le abitazioni di una famiglia a meno di due chilometri da un stabilimento di cannabis al dettaglio hanno registrato un aumento del valore di circa l’8,4 per cento rispetto a quelli situati un po’ più lontano, compreso tra 0,1 miglia e 0,25 miglia dal sito. Quell’aumento del valore delle proprietà è stato stimato per quasi $ 27.000 per una casa media della zona “.

Gli autori hanno individuato potenziali spiegazioni tra cui:

  • un aumento della domanda di alloggi innescato dalla crescita occupazionale legata alla cannabis;
  • tassi di criminalità più bassi;
  • servizi accessori aggiuntivi che si trovano in prossimità dei negozi al dettaglio.

I risultati sono in linea con uno studio del 2016 che ha individuato un aumento del 6% dei valori abitativi in ​​media nei comuni di tutto lo stato del Colorado.




Lo studio si basava sulle informazioni sulle proprietà residenziali dal Catalogo Open Data del Comune di Denver e sull’elenco delle licenze rilasciate dal Dipartimento Colorado delle Entrate, l’agenzia responsabile dell’amministrazione della nuova legge.

Il report, ” Alto contatto: gli effetti esterni degli stabilimenti di cannabis al dettaglio sui prezzi delle case “, sarà pubblicato in Real Estate Economics .

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 22 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti