Studio: THC/CBD stabili in un “biscotto” fino a 3 mesi dalla preparazione

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Un  nuovo studio  pubblicato sul  Journal of Analytical Toxicology  , pubblicato online dal National Institute of Health degli Stati Uniti, ci dà la risposta più chiara fino ad oggi su come i commestibili alla cannabis rimangono molto tempo “buoni da mangiare” dopo che sono stati fatti.

“Presentato per analizzare il metodo di preparazione e applicazione dei brownies utilizzati contenenti THC e CBD e il controllo di qualità dei materiali (QC) di marijuana o cannabinoidi a forno misurabile”, dice lo studio, ” è stato stabilito che il processo utilizzato per preparare e cuocere il materiale di controllo brownie senza THC o CBD degrada. Si è constatato che la matrice non interferisca con il THC del Brownie o analisi CBD “.

Per lo studio, “Dieci brownie commercialmente matrici disponibili sono stati valutati per la possibile interferenza” . Ma secondo i ricercatori “non ha nessuno di essi interferito con l’analisi di THC e CBD trovata. In Laboratorio si sta trovando che il materiale viene cotto CC stabile misurabile a temperatura ambiente per almeno 3 mesi “.

Lo studio completo condotto presso l’ Università della Virginia Commonwealth può essere trovata cliccando qui 

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 171 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google Plus