Studio: uso di cannabis associato a maggiore sopravvivenza dei pazienti con infarto

209 Condivisioni

Pazienti con una storia di uso di cannabis che subiscono un attacco di cuore hanno meno probabilità di morire durante il ricovero rispetto a quelli che non hanno cannabis nel loro sistema, secondo un nuovo studio  pubblicato sulla rivista PLoS One, pubblicato dall’Istituto Salute nazionale degli Stati Uniti.

Per lo studio, i ricercatori hanno analizzato cartelle cliniche di più di 3.854 pazienti colpiti da attacco cardiaco che hanno ammesso di aver consumato cannabis da poco o che sono risultati positivi al test, e hanno confrontato i dati con 1,273,897 individui simile abbinati, ma non avevano usato cannabis di recente. I ricercatori hanno scoperto che l’uso di cannabis non era associato a esiti avversi per la salute a breve termine; questo è stato trovato dopo aver controllato possibili fattori confondenti, come l’uso di tabacco.

In aggiunta, “i pazienti di marijuana avevano significativamente meno probabilità di morire, sperimentando shock o richiedendo IABP (intra – contropulsazione aortica palloncino) dopo infarto miocardico ( infarto miocardico acuto) rispetto ai pazienti senza l’uso di marijuana , “ dice lo studio.  “Questi risultati suggeriscono che, contrariamente a nostra ipotesi, l’uso di marijuana è stato non associato ad un aumentato rischio di indesiderati esiti a breve termine dopo AMI.”

I ricercatori dicono che ” questi risultati suggeriscono che un ulteriore studio per indagare ulteriormente questi risultati e identificare potenziali meccanismi con cui la marijuana è associata a migliori esiti dopo IMA è giustificato”.

Lo studio completo può essere trovato  cliccando qui  .

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Approfondimento:  Studio: in California i Consumatori di Cannabis hanno più probabilità di avere un lavoro stabile
(Visited 235 times, 6 visits today)
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT