Tecniche per confondere le piante durante la Guerrilla Gardening

110 Condivisioni

Coltivare la cannabis nella guerriglia porta a volte a stabilire vere strategie difensive quando si tratta di proteggere e nascondere le piante da tutti i tipi di animali selvatici, cacciatori, escursionisti, autorità o ladri di raccolti.

Trovare un posto perfettamente nascosto è di solito abbastanza difficile, quindi la prima cosa è cercare un posto lontano dalle strade, senza molta ombra di alberi perché quello che meno si intende è modificare l’ambiente tagliando rami che potrebbero attirare l’attenzione di chiunque. Aree su grandi pendenze e con vegetazione bassa, sono sempre l’opzione migliore.

Per quanto possibile, il sito selezionato dovrebbe avere diversi accessi, se in qualsiasi giorno non è possibile accedervi da uno solo perché c’è un movimento di persone, è possibile accedere da uno qualsiasi degli altri. Allo stesso modo puoi andare per qualcuno di loro in caso di pericolo. Gli accessi, camúflalos con rami, rovi con spine, bauli o qualunque cosa tu trovi a mano, ma sempre in modo naturale, non fare un cancello che chiunque intuisca che qualcosa si nasconde dietro.

Mentre le piante sono piccole, il pericolo principale sono gli animali. Cinghiali, conigli, caprioli, cervi, uccelli … vedono solo un boccone delizioso, non una pianta di cannabis.

Persuaderli non è facile, ma alcune tecniche aiuteranno le piccole piante a essere più protette. Circondarli con rovi o rami può essere una soluzione, anche se un po ‘ debole. Urinare nelle vicinanze delle colture può anche portare a diffidare per alcuni animali, così come spruzzare colonie in un’area prudente intorno al raccolto. Tutto ciò che non attira visivamente l’attenzione come la plastica, i cd musicali, gli specchi …

Approfondimento:  Audizione in Commissione Agricoltura sulla Coltivazione della Cannabis

Se le piante hanno un buon terreno e bel tempo è possibile effettuare alcune alberi veri, che possono anche arrivare ad attirare curiosi da lontano dato che la pianta per molti così è riconoscibile.

Eseguire la potatura o piegare lo stelo principale è una buona opzione per ridurre la crescita verticale e promuovere lo sviluppo orizzontale. Optare per le varietà che hanno un modello di crescita di crescita e arbusto, è anche una soluzione.

Una tecnica di coltivazione che sta gradualmente diventando di moda, è quella di utilizzare qualsiasi albero come supporto per la pianta (ed il vaso) ad un’altezza considerevole. Si dovrebbe prima cercare un albero che abbia buoni rami per sostenere il peso di un buon vaso con substrato, per il quale i geotessili di tessuto sono indubbiamente l’opzione migliore. E ad un’altezza che è lontana dagli animali, ma anche confortevole per noi per l’acqua quando si bagna. La pianta si camufferà tra le chiome dell’albero stesso, mentre la sua altezza non attirerà l’attenzione. Logicamente, non tutti gli alberi sono appropriati, o talvolta è facile trovare un posto con queste caratteristiche.

Approfondimento:  Analisi della Proposta di Legge dell'Intergruppo - Avv. Carlo Alberto Zaina

Quando arriva la fase di fioritura, arriva la fase critica, in cui tutti gli sforzi possono essere persi in un solo giorno se qualcuno li scopre. Occhio ai ladri di piante, sono le peggiori delle piaghe e ci sono specialisti autentici che si dedicano a cercare raccolti gratuiti.

E molte volte i ladri appaiono perché lo raccontiamo a qualcuno.

Camuffare le piante con l’ambiente, se sono in una zona cespugliosa con fiori, in qualsiasi bazar puoi comprare dei fiori di plastica simili e metterne alcuni nelle aree della pianta. Passeranno anche inosservati per gli elicotteri che nei tempi di raccolta hanno sempre più attività.

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 2.296 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT