Tilray riceve la licenza per produrre cannabis ad uso medico nell’Unione europea

La società annuncia un investimento di 20 milioni di euro per costruire un campus europeo e iniziare le operazioni quest’anno

  • Situato nel parco di ricerca BIOCANT a Cantanhede, in Portogallo, il Tilray’s EU Campus coltiverà, trasformerà, imballerà e distribuirà prodotti per la cannabis di grado GMP a pazienti qualificati, farmacie e ricercatori in tutto il mercato comune europeo.
  • Il Phased build-out del Campus UE inizierà questo mese – compresi 25.000 m2 di serra e 3.000 m2 di impianti di lavorazione.
  • La prima fase del build-out aumenterà la capacità produttiva globale annuale di Tilray a 62 tonnellate metriche entro la fine del 2018.
  • Investimenti di capitale di 20 milioni di euro, creazione di 100 posti di lavoro e partnership di ricerca avranno un impatto positivo sulla comunità locale.

CANTANHEDE, Portogallo – Tilray , azienda leader mondiale nella ricerca e produzione di cannabis medica, ha annunciato di investire fino a € 20 milioni in un Campus dell’Unione Europea (Campus UE) dopo aver ricevuto licenze dal governo del Portogallo a importare la genetica della cannabis e coltivare la cannabis per scopi medici.

“Il Tilray’s EU Campus rappresenta un altro traguardo strategico poiché puntiamo a costruire il marchio di cannabis più affidabile e ammirato al mondo”, ha dichiarato Brendan Kennedy, Amministratore delegato di Tilray. “Negli ultimi due anni abbiamo lavorato duramente per trovare il posto giusto per la coltivazione, la lavorazione e le strutture di ricerca al servizio di una domanda in rapida crescita di prodotti medici di cannabis di alta qualità in Europa. Il Portogallo ha il clima ideale per coltivare la cannabis, una forza lavoro altamente qualificata nel settore sanitario e una vivace comunità di ricerca. È più rispettoso dell’ambiente e più economico fornire ai pazienti europei dal Portogallo che dai climi nordici “. 

Il Campus UE all’avanguardia inizierà le operazioni quest’anno

Per stabilire il Campus UE, Tilray investirà fino a 20 milioni di euro attraverso la sua affiliata, Tilray Portugal Unipessoal Lda., in diverse strutture situate all’interno e intorno al BIOCANT Research Park a Cantanhede, in Portogallo.

Il Campus UE includerà siti di coltivazione indoor, outdoor e in serra, oltre a strutture per il trattamento, l’imballaggio e la distribuzione di cannabis e prodotti medici derivati ​​dai cannabinoidi. Come parte del parco di ricerca biotecnologie e scienze biologiche di BIOCANT, il Campus dell’UE fungerà da hub per sostenere gli sforzi di ricerca clinica e di sviluppo del prodotto di Tilray in tutta Europa.

Tilray attualmente ha il laboratorio e lo spazio di coltivazione indoor all’interno di BIOCANT.

Questo mese, Tilray inizierà la costruzione di una serra e di un impianto di lavorazione su proprietà acquistate dalla società.

La prima fase del progetto, che dovrebbe essere completata entro la primavera del 2018, comprende un laboratorio al coperto e una banca di genetica, siti di coltivazione all’aperto, una serra di 10.000 m2 e un impianto di lavorazione di 1.500 m2. Le fasi successive, che dovrebbero essere completate entro il 2020, aggiungeranno 15.000 m2 di spazio per la coltivazione in serra e altri 1.500 m2 per la lavorazione. Nei prossimi tre anni, il progetto dovrebbe creare 100 posti di lavoro diretti, comprese posizioni altamente qualificate.

Campus UE accelera la strategia di espansione globale di Tilray

In risposta al considerevole bisogno insoddisfatto di cannabis di alta qualità, Tilray sta investendo in modo aggressivo per espandere le sue attività in tutto il mondo. Oltre a Tilray Portugal Unipessoal Lda., Tilray ha filiali interamente controllate in Germania (Tilray Deutschland GmbH), Canada (Tilray Canada Ltd.), Australia e Nuova Zelanda (Tilray Australia e Nuova Zelanda Pty. Ltd.).

Tutto questo mentre in Italia ancora non vi è libero accesso alla cannabis ad uso medico e non vi è possibilità di competere con distributori di livello internazionale per via di leggi assurde ed anacronistiche.

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 259 times, 1 visits today)

Commenti

LEAVE A COMMENT