Uomo e Cane.. la storia di un’amicizia cannabica

Con ben quindici anni, Ellie il cane di razza staffy ha una nuova primavera grazie ad una dose giornaliera di olio di cannabis sotto la lingua.

La vecchiaia aveva cominciato a recuperare il ritardo che aveva con Ellie, la fedele compagna di Paul Lawrence; che soffriva di artrite e glaucoma, aveva perso l’appetito ed è stato visto un sonno irregolare.

Per Mr. Lawrence, un sopravvissuto al cancro che due anni fa ha abbandonato gli antidolorifici legali, per la preferenza di usare la cannabis medicinale, la scelta è stata ovvia.

“I miei amici erano scettici, ma i risultati sono stati chiari. Ellie era zoppicante, non mangiava o dormiva, ma dopo aver iniziato con l’olio di cannabis, di nuovo dop 12 mesi corre su e giù nel cortile, ha trasformato il suo appetito e dormire molto meglio. ”

Mr. Lawrence ha detto che l’olio somministrato al vostro animale domestico non contiene il tetraidrocannabinolo composto psicoattivo (THC), ma il cannabidiolo (CBD) che ha benefici terapeutici.

A Mr. Lawrence era stato diagnosticato un raro tumore spinale nel 2010; si ritirò tre vertebre durante un’operazione di 43 ore, anche cinque costole, un osso della gamba e 60 parti in titanio utilizzate per ricostruire la schiena. Gli analgesici legali non hanno rallentato il loro dolore cronico e ha causato gravi effetti collaterali.

“Quello che sto facendo per me stesso per trattare il dolore è quello che faccio con il mio cane, che è legale in diversi paesi del mondo, ma non in Australia,” ha detto.

“Abbiamo bisogno di più ricerca, più test – abbiamo bisogno di azione. E’ molto buona la cannabis medicinale ed è reso disponibile per alcuni bambini con epilessia grave, ma non si vede molta compassione quando, pazienti malati terminali e altri con dolore cronico non è consentito l’accesso alla cannabis medica. Non si tratta di fumare marijuana e ottenere lo sballo -. Si tratta di mangiare per ottenere un certo sollievo dal dolore ”

Negli Stati Uniti, il cane usa composti della cannabis venduti ai proprietari degli animali malati e anziani come analgesici, ma non prendono la sostanza psicoattiva THC.

Tuttavia, è importante notare che l’Associazione Veterinaria Australia non raccomanda la somministrazione di olio di cannabis per i cani.

“Chiunque abbia a cuore il suo animale domestico dovrebbe contattare il proprio distretto veterinario per discutere il miglior piano di gestione veterinaria”, ha detto il dottor membro di AVA, Paula Parker.

In particolare il Dr. Parker ha messo in guardia contro l’uso di prodotti contenenti THC, ha detto che sarebbe stato pericoloso per gli animali domestici.

“THC provoca un effetto depressivo neurologici simili a quelli delle persone”, ha detto.

“A causa delle loro dimensioni con corpo più piccolo, questo può portare a livelli pericolosi di depressione, funzione cardiaca e polmonare, soprattutto quando il composto è stato concentrato in forma di olio o burro.”

“Chiunque sospetti che il suo animale domestico può avere ingerito THC in qualsiasi modo è necessario contattare il vostro veterinario.”

Soprattutto negli Stati Uniti, vi è una fiorente industria nella creazione di dolci e capsule contenenti composti di cannabis per gli animali malati e anziani.

Mr. Lawrence, che usa la cannabis medica per alleviare il proprio dolore cronico dopo il cancro, interventi di chirurgia, dice l’olio di cannabis sta facendo miracoli per il mio cane Ellie con l’artrite.

Il prodotto non contiene il tetraidrocannabinolo composto psicoattivo (THC), ma il cannabidiolo (CBD), che è conosciuto per i benefici terapeutici.

In altre parole, Ellie di 15 anni, viene curata con l’olio che non è psicoattivo.

 

TRADUZIONE: Medical Marijuana Strain

Fonte: ILLAWARRA MERCURY

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 192 times, 1 visits today)

Commenti

LEAVE A COMMENT