Uruguay, il primo raccolto nazionale di cannabis ad uso medico è pronto

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

ICC Labs ha annunciato che questa settimana ha completato il suo primo raccolto di cannabis completamente biologica e coltivata all’interno di una struttura di duemila metri quadrati nella città uruguaiana di Canelones.

Il raccolto è di quattromila piante che forniranno materie prime per la produzione di olio di CBD in laboratori temporanei, fino alla costruzione di quello che sarà il primo laboratorio permanente in Sud America per il completamento di questo compito.

“Il nostro obiettivo è quello di prenderci cura di ogni dettaglio nel processo di produzione, dalla semina alla vendita, per garantire che i nostri prodotti finali siano tracciabili al 100%, di eccellente qualità e adatti all’uso”, ha dichiarato il direttore esecutivo della società, Alejandro Antalich. , al quotidiano La República.

L’azienda è la prima industria di produzione di cannabis ad uso medico in Sud America e la sua prossima coltivazione sarà di oltre 160 ettari che stimano produrrà 150.000 chili di gemme o fiori ad alto contenuto di CBD per la loro estrazione.

Il direttore di ICC Labs ha anche affermato che “la nostra visione a lungo termine per l’azienda è di essere un fornitore di prodotti cannabinoidi medicinali per il grande mercato latinoamericano. Ecco perché stiamo cercando di gettare le basi che ci consentiranno di fornire un mercato potenziale composto da oltre 400 milioni di persone, come l’America Latina “.

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986
(Visited 97 times, 2 visits today)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutube

Commenti

LEAVE A COMMENT