USA: Introdotto un progetto legislativo per togliere la Cannabis dalle sostanze controllate

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Washington –  Il Senatore del Vermont Bernie Sanders ha presentato mercoledi un disegno di legge del Senato che autorizza gli Stati a decidere se legalizzare l’uso ricreativo della cannabis e depenalizzare la sostanza livello federale. E’ un segno evidente che il candidato democratico alla presidenza è disposto a tracciare un chiaro contrasto sulla questione con la front-runner Hillary Clinton.

Mentre alcuni stati hanno legalizzato l’uso e coltivazione di cannabis, essa rimane illegale a livello federale.

“E’ una questione federale e del singolo stato. La questione federale è che dovremmo rimuovere la cannabis dal Controlled Substance Act. Questa è una decisione federale”, ha detto Sanders alla CNN.

“La decisione dello Stato è che viviamo in un sistema di governo federale in cui questioni come il tabacco e l’alcol sono significativamente regolate dagli stati. E penso che è una situazione che ogni stato dovrà affrontare e regolamentare.”

Sanders solo recentemente ha dunque picchettato una posizione chiara sulla cannabis, promettendo la scorsa settimana in un discorso elettorale che avrebbe cercato di porre la decisione agli Stati.

Durante il 13 ottobre nel dibattito democratico proposta dalla CNN su Facebook , ha detto che voterebbero a favore di un referendum del Nevada per legalizzare la cannabis. E ha detto Martedì che ha sostenuto il referendum in Ohio per legalizzare la marijuana, anche se gli elettori alla fine scelto, per altre motivazioni, contro di essa.

“Lo stato vuole andare avanti; dovrebbero essere in grado di andare avanti senza ostacoli giuridici da parte del governo federale, e questo è ciò che questa legislazione vuole ottenere”, ha detto Sanders.

“Se il Colorado vuole legalizzare la marijuana, è la loro decisione. Se Alabama non vuole legalizzare la marijuana, è la loro decisione. Ma se uno stato vuole andare avanti, si dovrebbe essere in grado di permetterlo senza impedimenti da parte del governo federale, che ora non autorizza, per esempio, ai negozi che vendono cannabis di utilizzare banche, perché essi sono in violazione della legge federale. “

Anche se la proposta di Sanders arriva sulla scia del voto dell’Ohio contro la legalizzazione, gli attivisti pro-marijuana insistono che il provvedimento dell’Ohio ha diviso la loro comunità a causa del modo in cui la licenza sarebbe stata data ai coltivatori.

“Una crescente maggioranza di americani vogliono che gli Stati siano in grado di emanare le proprie leggi sulla marijuana senza molestie dalla DEA, ed i legislatori dovrebbero ascoltare questa maggioranza”, ha detto Tom Angell, fondatore della “maggioranza marijuana” e attivista veterano in un comunicato. “L’introduzione di questo disegno di legge dimostra che la sconfitta di misura del monopolio sulla marijuana in Ohio, che non è stato ampiamente supportato nel nostro movimento, non sta facendo nulla per rallentare il nostro slancio nazionale, che continua e prende vigore”.

“Siamo entusiasti di questa proposta, e speriamo che raccoglierà altri co-sponsor e slancio al Senato”, ha detto Rep. Jared Polis, un democratico del Colorado e sponsor di lunga data del provvedimento per depenalizzare la cannabis.

Approfondimenti: Il “Bill” per togliere la Cannabis dalle sostanze controllate a livello federale

Bernie Sanders Presidential Candidate Profile | InsideGov

Fonte: CNN

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 50 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti