Il Verdetto del Tribunale di Hasselt: Il Mambo Social Club farà appello

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comunicato stampa del Cannabis Social Club di Hasselt, in Belgio del 12 dicembre 2014

Hasselt, Belgio – Giovedi 11 dicembre il tribunale locale di Hasselt ha deciso nel caso contro il Mambo Social Club.

” Due membri del consiglio sono stati assolti, mentre il presidente e uno dei produttori dell’associazione sono stati condannati, senza sanzioni.
Il Mambo Social Club non può essere d’accordo con questo verdetto e si rivolgerà in appello.
Di sicuro questa non è la fine della storia, noi manterremo la nostra fede nella apparato legale e ci rivolgeremo alla corte d’appello, proprio come i nostri colleghi di Trekt Uw Plant hanno dovuto fare prima di noi.

Questo verdetto è in contraddizione con le intenzioni della politica farmaceutica belga: ridurre la criminalità correlata alla cannabis, l’accesso ai minori e l’uso problematico. Il tribunale di Hasselt continua a non capire che il Mambo Social Club può essere un alleato nell’obiettivo della lotta contro questi problemi.

Questo verdetto è in contraddizione con la decisione politica di fermare di perseguire il possesso e la coltivazione per uso personale. Tale decisione è stata presa nel 2005, dopo 8 anni di discussioni politiche e dibattito pubblico. Pertanto, questo è un giudizio politico. Facciamo appello a chi ha la responsabilità politica di adottare misure per elaborare un regolamento definitivo che sia chiaro a tutti.

Il verdetto è anche un dono per il traffico di droga illegale. Si conferma il fatto che i consumatori sono tenuti a rivolgersi al mercato illegale per ottenere la cannabis. Se questo verdetto rimarrà in appello, i membri del Mambo Social Club, tra i quali decine di persone, saranno costretti a rivolgersi di nuovo al mercato illegale. Tale mercato illegale non tiene conto della necessità di evitare e prevenire i problemi, come l’uso da parte dei minori, i rischi per la salute ed il disturbo della quiete pubblica. Il Mambo Social Club sta facendo tutto questo, ma questo verdetto lo rende impossibile.

Questo verdetto non si riferisce affatto al (inter-) nazionale tendenza a fermare la criminalizzazione dei consumatori di cannabis, verso la ricerca di modelli di regolamentazione che servano la salute e la sicurezza pubblica.
In questo momento, 4 stati americani e l’Uruguay hanno completamente legalizzato il mercato della cannabis, e l’attesa è che questo trend continui nel prossimo anno.
In Spagna, Slovenia e Paesi Bassi il fenomeno del Cannabis Social Club è già stato accettato dalle autorità locali. E anche ad Anversa, dove il sindaco combatte una cosiddetta ‘guerra alla droga’, l’associazione Trekt Uw Plant opera già da 5 anni nella stessa maniera del Mambo Social Club, dopo essere stato assolto due volte di fila.

Infine, questo verdetto è in contraddizione con il parere di un gran numero di esperti legali che ritengono che l’attuale legge sui farmaci non siano chiare e non realizza i criteri fondamentali di uno Stato di diritto. Questo è imbarazzante, ma rafforza la nostra fede che questo verdetto non sopravviverà alla prova del tempo.

Naturalmente faremo appello. Noi non siamo pronti ad accettare che Hasselt dovrebbe essere un’isola dove il tempo si ferma.
Siamo pronti a combattere una lunga battaglia, se necessario, al fine di ottenere riconosciuti i nostri diritti.

Noi crediamo nel modello del club sociale e siamo convinti di poter contribuire ad un mondo migliore. ”

Il Direttivo del Mambo Social Club

Redazione
Associazione Nazionale FreeWeed Board, 100% Noprofit, Apartitica ed Indipendente.
(Visited 53 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti