Bermuda: dal 2019 via libera all’uso medico della cannabis

66 Condivisioni

David Burt, il primo ministro di Bermuda, ha detto che la coltivazione di cannabis per uso medicinale è stato approvato per il 2019. La relazione della Commissione sulla Marijuana della Comunità dei Caraibi (CARICOM) raccomanda la depenalizzazione del consumo di cannabis in territori che appartengono a questa comunità regionale.

Alla riunione annuale del partito laburista progressista delle Bermuda (PLP), il suo leader David Burt ha detto che il suo governo consegnerà la prima licenza per la coltivazione di cannabis medicinale sull’isola forse nel primo trimestre del prossimo anno.

L’amministrazione di Bermuda “può chiedere alle Nazioni Unite di elevare il limite di importare cannabis medicinale, ma in un paese che aveva bisogno di posti di lavoro, perché inviare denaro all’estero quando possiamo produrre qui?” Ha detto il primo ministro Burt.

Gran parte del gruppo medico di Bermuda sostiene l’impegno del Primo Ministro per consentire la coltivazione della cannabis sull’isola per uso medico.

Il Dr. Kyjuan Brown ha detto che era “felice di sapere” che David Burt ha promesso di aiutare “le tante persone con malattie croniche e condizioni non trattabili che sono trattabili o assistite dalla marijuana medicinale “.

Inoltre è stato molto contento di sapere che il signor Burt ha annunciato nella conferenza del partito laburista progressista che il suo governo avrebbe permesso di licenze per la coltivazione di cannabis sull’isola per uso terapeutico.

In passato il dott. Brown aveva chiesto un accesso più facile alla cannabis medicinale per conto di “molti pazienti che soffrono”.

Bermuda è un territorio oltremare britannico che appartiene anche alla CARICOM Caribbean Territorial Organization e ha raccomandato quest’estate di porre fine al divieto della cannabis.

 

 

SCARICA IL MENSILE DELL’ASSOCIAZIONE FREEWEED:

(Visited 43 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?
66 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *