Big Pharma perderebbe oltre 18 miliardi di dollari in caso di Regolamentazione Totale negli Stati Uniti

148 Condivisioni

Le società farmaceutiche sono una delle più grandi influenze nell’economia degli Stati Uniti e, successivamente, nella legge degli Stati Uniti. 

Non è un segreto che Big Pharma abbia esercitato pressioni contro la legalizzazione medica (e ricreativa) della cannabis, in quanto rischia di perdere una notevole quantità di denaro.

Gli Stati che hanno già legalizzato la cannabis medica stanno già osservando gli effetti: l’uso di farmaci prescritti è diminuito in media dell’11%.

Le National Academies of Science tengono traccia delle condizioni più efficacemente trattate con cannabis ad uso medico e quasi tutte hanno controparti di prescrizione ad alto profitto.

Tra le condizioni vi sono glaucoma, dolore cronico, disturbi / dolore nervoso, disturbo da stress post-traumatico, ansia, disturbi del sonno e nausea / vomito associati alla chemioterapia.

Big Pharma è un’industria incredibilmente potente e redditizia. Mentre 18,5 miliardi di dollari di perdite su un periodo di tre anni possono sembrare enormi, “la cannabis terapeutica sarebbe una goccia nel mare quando si tratta di incidere sull’industria farmaceutica totale”, secondo Giadha Aguirre De Carcer, fondatore e CEO di New Frontier Data.

Sarà però forse per queste perdite di clienti che si rallenta la legalizzazione in Europa spingendo per il controllo farmaceutico, da parte di lobbies di cui fanno parte sempre le stesse appartenenti a Big Pharma?

Approfondimento:  In California ora è legale la coltivazione, il consumo, la vendita: La Capitale della Cannabis nel mondo prende forma

Noi ci schieriamo fortemente contro ogni forma di monopolio.

Prima di tutto la libertà di coltivazione, uso e commercio.

Risultati immagini per big pharma

(Visited 191 times, 1 visits today)

Post correlati

Approfondimento:  In arrivo la "nuova" Cannabis di Stato FM1: disponibile da luglio 2018
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT