Canada: Oggi termina il Proibizionismo e si attiva la Legalizzazione della Cannabis

2K Condivisioni

A partire da oggi, il possesso e l’utilizzo di cannabis da parte di adulti in Canada sarà ufficialmente legale e inizieranno anche le vendite regolamentate in diverse province del paese.

Numerose le code di fronte ai negozi, persino da ore prima dell’apertura.

Fantastica la dichiarazione di un cittadino dell’Isola di Terranova che sostiene che “terrà la cannabis acquistata in un quadro come ricordo”; questo per dare l’idea dell’incredibile (finalmente non più!) momento storico nello Stato.

A giugno, il parlamento canadese aveva approvato la legge C-45, nota come legge sulla cannabis. Questa approvazione creava un quadro normativo canadese che autorizza le sue province a stabilire il proprio sistema di licenze e regolamentare il business della cannabis. Le persone in età legale possono trasportare fino a trenta grammi di cannabis e tutti i prodotti devono essere imballati ed etichettati.

Il Canada è diventata la seconda nazione nel mondo a legalizzare la cannabis dopo l’Uruguay, che ha legalizzato nel 2013, ma la Prima a livello del G7, le grandi potenze mondiali.

Inoltre Nove Stati Uniti più il Distretto di Columbia e le Isole Marianne settentrionali hanno promulgato leggi che legalizzano la cannabis per chi è in età legale. (21 anni)

“Il Canada è un buon esempio di come porre fine alla proibizione della marijuana in tutta la nazione e sostituirlo con un sistema di produzione e di vendita regolamentati in gran parte governati a livello locale , “ ha detto  Steve Hawkins , direttore esecutivo del Marijuana Policy Progetto .  “Gli Stati Uniti UU. e altri paesi che affrontano la complessità di un cambiamento politico così significativo avranno un’eccellente opportunità di apprendere dall’esperienza canadese “.

Hawkins continua; “Il modello canadese è abbastanza simile a quello che molti anticipano per gli Stati Uniti, e per molti aspetti riflette ciò che sta accadendo qui, poiché gli stati hanno preso l’iniziativa nella regolamentazione dell’attività commerciale della cannabis. La grande differenza, ed è una differenza fondamentale, è la benedizione che i governi provinciali hanno ricevuto dal loro governo federale. È tempo che il Congresso entri in azione e faccia passi simili per armonizzare le politiche statali e federali sulla marijuana nel nostro paese “.

“Come secondo paese nel mondo e prima nazione del G7 a porre fine al divieto di marijuana, il Canada si è posizionato come leader globale nel business e nello sviluppo della cannabis. Mentre gli Stati Uniti continuano ad affrontare gli ostacoli federali sulla ricerca medica legata alla cannabis, il Canada potrebbe diventare il leader mondiale nella scoperta di nuovi farmaci a base di cannabis. Il paese ha già iniziato a sperimentare alcuni dei benefici economici derivanti dall’essere una delle prime nazioni a stabilire un mercato legale della marijuana per uso adulto. Non passerà molto tempo prima di iniziare a vedere i benefici per la salute pubblica e la sicurezza derivanti dalla sostituzione di un mercato illegale con uno regolamentato. Il Canada genererà un reddito significativo”

Invece in Italia?

Approfondimento:  Canada: Caffè e Cannabis in una nuova catena di dispensari

Del dibattito sul tema a livello parlamentare e di Governo nemmeno l’ombra, nemmeno un lontano ricordo.

Effettivamente i contentini sono già stati dati, nei vari settori, e dunque il nuovo Zar AntiDroga Fontana viene inteso come garanzia di immobilismo medievale sul tema.

Approfondimento:  Chi vuole vietare la Cannabis appellandosi alla Scienza non sa di cosa parla

La nostra pressione politica non rallenta, comunque sia. Anzi, dal 22 ottobre partirà un nuovo progetto informativo tramite il nostro sito ufficiale dal quale ci state leggendo.

Perchè cambiare rotta su questo tema è fondamentale e necessario per il nostro Paese, per i nostri diritti, per la nostra economia, per tutti.

 

Intanto i nostri sentiti e sinceri complimenti al Canada e soprattutto a tutti gli Attivisti Canadesi! Grandi!

(Visited 631 times, 1 visits today)
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT