Codice di Auto-Regolamentazione Etica: sono aperte le adesioni al “C.A.R.E.”

69 Condivisioni

PROPOSTA: CODICE DI AUTO-REGOLAMENTAZIONE ETICA

Dopo il consulto con diverse aziende e realtà operative nel settore canapa industriale e dell’associazionismo antiproibizionista, abbiamo sentito la necessità di redigere e proporre la creazione di un auto-regolamento etico” al fine di tutelare il consumatore dei “nuovi” prodotti che sono in circolazione, il nascente mercato (tutelando gli attori stessi del mercato) ed al fine di avviare un reale avanzamento sociale propositivo, che tenda a cambiare insieme le normative ancora troppo confuse che regolano la nostra amata pianta nella sua totalità.

Purtroppo nel crescente mercato della canapa industriale, dopo l’emanazione della legge 242/2016, molte aziende hanno operato e tuttora continuano ad operare, in modo poco etico e con marketing pubblicitario a dir poco ingannevole e scorretto, spostando l’attenzione dalle tematiche sociali al mero business e distraendo i consumatori, oltre ad illuderli ed esporli a situazioni ambigue a livello legale più volte sottolineate dalla nostra Associazione, come la possibilità di ritiro della patente per superamento della concentrazione di THC nelle urine, il sequestro preventivo del prodotto o della coltivazione o capi di imputazione successivamente smentiti dalle analisi eventuali, che però portano a conseguenze morali ed economiche ampiamente evitabili ma ampiamente rilevanti in ambito sociale.

In questo panorama imprenditoriale esistono però aziende che lavorano con etica, con serietà e con passione che stanno distinguendosi per la loro correttezza e precisione nello svolgimento del loro lavoro e che vogliono, come noi, impegnarsi e lottare per il cambiamento sociale, senza interessi economici o partitici alle spalle e nel pieno e profondo interesse della polis, intesa come Stato e come società in senso più generale.

In collaborazione con le suddette aziende, eticamente allineate al nostro pensiero, abbiamo sviluppato questo autoregolamento, che poniamo all’attenzione ed alla valutazione di tutto il panorama imprenditoriale della canapa italiano e soprattutto di tutti gli attivisti , cercando di elaborare insieme modifiche, proposte, aggiunte, variazioni, sempre però rimanendo in linea con un  pensiero etico ed antiproibizionista, al fine di trovare adesione e collaborazione riguardo questa proposta di gestione etica ed univoca del crescente mercato autorizzato implicitamente dalla normativa 242/2016.

 

PREMESSA: La proposta di questo autoregolamento, come si può intuire dalla definizione stessa, vuole dare all’imprenditore / agricoltore / commerciante delle linee guida da seguire per evidenziare trasparenza e professionalità dedicate al settore ed al consumatore.

Essendo dunque un auto-regolamento, invitiamo tutti i partecipanti ed aderenti all’osservazione delle regole per sé stessi invitando al monitoraggio dell’operato di tutti i membri che vorranno aderire.

Noi, come Associazione, ci prenderemo carico di visionare documenti e cercare di capire (tramite pagine Facebook, marketing svolto e testimonianze con prove) la VERA natura dell’azienda, nonostante, a parole, la buona volontà di aderire.

Per questo, CI TENIAMO che tutti diano il loro contributo in modo da GARANTIRE la trasparenza e la  serietà che questo autoregolamento chiede.

A chi sottoscriverà questo auto-regolamento verrà dato un simbolo da poter apporre sulle proprie confezioni.

Ecco le regole stabilite insieme:    * OBBLIGATORIO IN ETICHETTA SUL PRODOTTO

BASI ETICHE

  • Utilizzare un nome del prodotto (e della azienda) che non sia ingannevole nella destinazione di uso attualmente permessa dalla legge.
  • Vietata vendita ai minori di 18 anni ed evitare packaging che possano attirare minori

INDICAZIONI DI PROVENIENZA E TRACCIABILITÀ’

  • Indicare il luogo di coltivazione*
  • Indicare i metodi di coltivazione*
  • Indicare la Data di raccolta del prodotto*
  • Indicare il nome del produttore e dell’eventuale distributore*
  • Indicare il numero del Lotto, il peso complessivo del prodotto e la varietà di semente usata, allegando nel foglietto illustrativo scansione del cartellino originale.*

 

  • Indicare il Metodo di essiccazione (sul foglietto illustrativo e/o sul sito web del prodotto)
  • Indicazione delle modalità di preparazione del prodotto (sul foglietto illustrativo e/o sul sito web del prodotto)

INDICAZIONI DI SICUREZZA

  • Indicare sull’etichetta la destinazione d’uso normata dalle Legge 242/2016 – Uso a fini di ricerca e/o sviluppo*
  • Indicare che si tratta di Sostanza non stupefacente secondo la normativa 242/2016*
  • Indicare di non ingerire, non inalare, non assumere in alcun modo il prodotto.*
  • Indicare che il prodotto non è un farmaco, né può essere usato in sostituzione di farmaci o per scopo terapeutico, sia sull’etichetta che nelle pubblicità*
  • Indicare in etichetta le percentuali dei cannabinoidi THC e CBD e/o il numero del rapporto di prova e/o una sua sintesi, allegando le intere analisi, svolte tramite Cromatografia liquida – spettrometria di massa ad alta risoluzione HPLC-MS, obbligatoriamente nel foglietto illustrativo e/o sul sito web eventuale del prodotto*.
  • Allegare nel foglietto illustrativo le seguenti analisi:
    1) Sicurezza microbiologica: Profilo microbiologico completo comprensivo di muffe (costo indicativo 80-100 euro)
    2) Sicurezza sostanze nocive: profilo metalli pesanti (costo indicativo 40-50 euro)
    3) Sicurezza pesticidi: analisi multiresiduale (costo indicativo dai 150 ai 300 euro, dipendente dal laboratorio)
    4) Sicurezza Micotossine: – analisi micotossine (costo indicativo 100 euro per le principali b1,b2,zearalenone, ocratossina A, ecc)
    ATTENZIONE: Pur non essendo obbligatorio da indicare in etichetta, questi requisiti rimangono necessari ed obbligatoria la pubblicazione delle relative analisi.
    FACOLTATIVO: Analisi terpenica in SPME e GC-MS (tecnica che rileva la reale fotografia del fitocomplesso)
  • Indicare nel foglio illustrativo che il contenuto totale di THC, che può essere rilevato tramite eventuali successivi controlli, viene calcolato come la somma tra il contenuto di THC-A moltiplicato per 0,87 e sommato al contenuto netto di THC. (Formula: THC TOTALE= (THC-A x 0,87) + THC ) ATTENZIONE: Pur non essendo obbligatorio da indicare in etichetta, questo requisito rimane necessario da comunicare tramite foglietto illustrativo e sul sito web eventuale del prodotto)
  • Indicare di Non separare il contenuto dalla confezione e dai foglietti illustrativi e di Non trasportare confezioni aperte. Indicare che la detenzione o la separazione del contenuto dalla confezione con un uso diverso da quello indicato per legge può comportare controlli ed accertamenti previsti dal DPR 309/90 e che l’assunzione potrebbe provocare positività ai test per il THC previsti dalla 309/90 e dall’Art. 187 del C.D.S. ATTENZIONE: Pur non essendo obbligatorio da indicare in etichetta, questo requisito rimane necessario da comunicare tramite foglietto illustrativo e sul sito web eventuale del prodotto)
Approfondimento:  Macedonia, il primo ministro afferma che "Investire nella cannabis è redditizio"

 

  • Indicare di Tenere fuori dalla portata dei bambini.

 

Chi aderirà a questo progetto sarà inserito nella lista di realtà che supporteranno, parteciperanno e lavoreranno seguendo questi standard e questo “autoregolamento” comune.

Approfondimento:  Elezioni anticipate? Occorre iniziare a premere per una Riforma sulla Cannabis

Chi volesse aderire potrà scrivere alla mail: direzione@freeweed.it (INVIANDO COPIA ETICHETTA DEL PRODOTTO E DELLE INFORMATIVE EVENTUALI e COPIA DELLE ANALISI PRESENTI NELLE INDICAZIONI DI SICUREZZA; seguirà comunicazione per verificare il rispetto dell’autoregolamento)

 

Di seguito la lista delle Aziende che hanno aderito al C.A.R.E.:

elenco in aggiornamento…

 

Sono in fase di adesione le seguenti realtà:

elenco in aggiornamento…

 

SOSTENGONO ED ADERISCONO AL C.A.R.E. le seguenti attività di RIVENDITA:

elenco in aggiornamento…

 

(Visited 708 times, 1 visits today)
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT