Il Congresso degli Stati Uniti approva la tutela per le leggi sulla cannabis ad uso medico

10 Condivisioni

La Camera dei Rappresentanti ed il Senato degli Stati Uniti hanno entrambi approvato una legge che estenderà le protezioni per le leggi sulla cannabis ad uso medico a livello statale.

La legislazione, che impedisce l’arresto da parte del governo, ora passa al presidente Trump, che dovrebbe firmarlo rapidamente in legge. La misura estende solo le protezioni e impedisce l’arresto per due settimane, fino al 22 dicembre.

Approfondimento:  Associazione Medici Cattolici Italiani: "La legalizzazione è anticostituzionale e disturba lo sviluppo della persona"

Il Congresso dovrà approvare un’altra proroga entro tale data o la maggior parte delle spese del governo sarà interrotta e la legge federale che impedisce al governo di attaccare le leggi sulla marijuana medica a livello statale diventerà invalida.

Le protezioni attualmente in vigore e ampliate dal Congresso derivano da un emendamento presentato dal rappresentante Dana Rohrabacher (R-CA) e dall’ex rappresentante Sam Farr (D-CA).

La disposizione proibisce al Dipartimento di Giustizia (che include la Drug Enforcement Administration ) di usare fondi per far rispettare le leggi federali sulla cannabis in Stati che hanno legalizzato la pianta per scopi medici. L’emendamento è stato approvato per la prima volta a maggio 2014.

Approfondimento:  Fratelli D'Italia chiede l'inasprimento delle Politiche Antidroga vigenti

Il voto del Congresso estende anche le protezioni ai programmi di ricerca sulla canapa a livello statale.

(Visited 40 times, 1 visits today)

Post Correlati

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT