Che cosa è il Delta 8 THC?

118 Condivisioni

Articolo di Jeremiah Wilhelm per Leafly.com – Traduzione Stefano Auditore Armanasco

La cannabis è un fiore che è cresciuto naturalmente in natura per migliaia di anni.




È pieno zeppo di componenti chimici – alcuni dei quali sono conosciuti come cannabinoidi – che si intrecciano con i recettori in tutto il nostro corpo, suscitando uno spettro di effetti mentali e fisici.

Il THC o il delta-9-tetraidrocannabinolo è di gran lunga il più noto di questi cannabinoidi, ma certamente non è l’unico potente composto chimico originario del fiore di cannabis.

Il Delta-8-THC, uno dei quattro cannabinoidi più comuni , è simile al suo “cugino” THC psicoattivo, ma con diverse differenze chiave.

Cos’è il Delta-8-THC?

Secondo il National Cancer Institute , il delta-8-THC può essere definito come:

“Un analogo del tetraidrocannabinolo (THC) con proprietà antiemetiche, ansiolitiche, appetitive-stimolanti, analgesiche e neuroprotettive. [Delta-8-THC] si lega al recettore CB1 dei cannabinoidi accoppiati alla proteina G, situato nel sistema nervoso centrale … Questo agente presenta una potenza psicotropica inferiore a quella del delta-9-THC, la forma primaria di THC presente nella cannabis. ”

Delta-8-THC è chimicamente diverso dal delta-9-THC solo da alcuni legami atomici e offre ancora un importante effetto mentale.

Mentre il delta-8-THC esiste solo naturalmente in percentuali di percentuale, le aziende stanno trovando alti valori tramite la concentrazione di cannabinoidi esoterici per i loro effetti e applicazioni unici. Oleum Extracts , un estrattore di cannabis di alto livello nello Stato di Washington, sta attualmente producendo una cartuccia di distillato “AquaTek Delta-8 THC” che dimostra queste proprietà.

La cartuccia AquaTek produce una sensazione fisica semi-sedativa senza una forte stimolazione mentale. (opinione personale)

Gli effetti pervasivi del distillato si riversano sul corpo mentre infondevano una classica soddisfazione “high”.

La stimolazione dell’appetito era evidente, ma mai completamente manifestata come fame.

Ciò potrebbe essere parzialmente dovuto alle qualità anti-nausea del delta-8-THC, tuttavia AquaTek contiene anche una modesta quantità di delta-9-THC.

Un barattolo di distillato delta-8-THC. (Per gentile concessione di Oleum)

Volevo sapere di più su come era fatto questo distillato, di cosa era fatto e perché, tra tutti i cannabinoidi, Oleum aveva scelto proprio il delta-8-THC. Per recuperare la storia completa, ho parlato con il CEO di Oleum, Graham Jennings, e Senior Lab Specialist, Aaron Palmer.

Approfondimento:  Le nuove NIKE in Canapa nel "4.20 Hemp Pack"

Leafly: come è fatto il distillato delta-8-THC?

Oleum : Questo prodotto è realizzato impiegando una distillazione frazionata e distillazione a film sottile sui fiori di cannabis coltivati ​​localmente e rifiniti. L’isolamento del composto delta-8-THC in questo processo si ottiene attraverso variazioni di temperatura, vuoti e apparecchiature scientifiche per convertire il delta-9-THC in delta-8-THC. Questo ci consente di purificare e isolare cannabinoidi specifici rimuovendo eventuali solventi residui, impurità e qualsiasi altro composto indesiderabile.

Questo produce il prodotto finale più potente e raffinato che offre all’utente uno dei prodotti di delta-8-THC più puliti, potenti e unici sul mercato legale oggi.




La maggior parte dei fiori essiccati di cannabis contiene meno dell’1% di delta-8-THC, quindi un prodotto che contenga una quantità considerevole di questo cannabinoide può essere ottenuto solo attraverso l’estrazione, l’isolamento, la conversione e il raffinamento del fiore essiccato di cannabis. Il nostro ultimo lotto di ciò che chiamiamo Distillato AquaTek D8, noto anche nel settore come Water Clear, è stato testato al 58% di delta-8-THC, 7,9% delta-9-THC e 0,35% CBD.

Come è stato determinato il rapporto cannabinoide del distillato?

Oleum :  I rapporti cannabinoidi nei nostri prodotti delta-8 sono completamente determinati dai rapporti rilevati nel materiale di partenza del ceppo specifico di cannabis che scegliamo di elaborare. Non ci sono conservanti o additivi presenti nei nostri distillati, solo olio grezzo e non adulterato.

In questo caso, abbiamo usato Lost Coast OG della Virginia Co. nello stato di Washington. Questo coltivatore impiega un processo di crescita aeroponica che si traduce in un prodotto finale di alta qualità e ben lavato, ideale per l’estrazione.

Mantenendo le nostre distillazioni delta-8 specifiche del ceppo, siamo in grado di registrare i dati e utilizzare tali informazioni in future estrazioni ed elaborazione per creare profili di cannabinoidi identici o simili e mantenere i prodotti coerenti per i nostri clienti e consumatori.

(Per gentile concessione di Oleum)

Con oltre 100 cannabinoidi disponibili da isolare, perché proprio il delta-8?

Oleum : La nostra passione è stata e sarà sempre l’estrazione, la lavorazione e la raffinatezza della cannabis. Il nostro obiettivo è quello di affinare e isolare il maggior numero possibile di composti di cannabis: il delta-8 ha appena catturato la nostra attenzione a causa della sua novità e dei potenziali benefici per il consumatore.

Approfondimento:  Consigli in tema di perquisizioni domiciliari per droga et similia

Cosa dovrebbero sapere i consumatori del delta-8 THC?

Oleum : come prima cosa, il delta-8-tetraidrocannabinolo ha una potenza psicotropica inferiore rispetto al suo cugino delta-9 THC, che è il costituente della cannabis più abbondante presente.

In secondo luogo, è noto collegarsi ai recettori CB1 e CB2 nei nostri corpi.

Uno studio è stato condotto nel 1995 dal Dr. Raphael Mechoulam in collaborazione con l’ospedale Shaare Zedek, il Bikur Holim Hospital e l’Università ebraica di Gerusalemme.

In questo studio, il delta-8 THC è stato somministrato a otto bambini di età compresa tra 3 e 13 anni con vari tumori ematologici. Questi bambini erano stati trattati con diversi farmaci e [chemioterapia] per otto mesi prima del trattamento con delta-8-THC. I trattamenti delta-8-THC sono iniziati due ore prima di ogni sessione di chemioterapia e sono proseguiti ogni sei ore per 24 ore. Con questo trattamento il vomito è stato completamente prevenuto e gli effetti collaterali sono stati riportati come trascurabili.

Con l’aiuto della scienza speriamo anche noi di diffondere i benefici del delta-8-THC e di tutti gli altri composti derivati ​​dalla cannabis.

● ● ●

L’efficacia e la stabilità del delta-8-THC ne fanno un composto chimico estremamente prezioso derivato dalla cannabis. I benefici e gli effetti del distillato servono allo stesso modo sia i consumatori medici che quelli ricreativi, e illustra il potere dei singoli componenti chimici all’interno della cannabis, sempre considerando il valore potenziato del loro effetto entourage.




(Visited 567 times, 1 visits today)
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT