In Belgio si lavora per un piano regolatore sulla Cannabis ad uso medico

51 Condivisioni

Se dipendesse dal Ministro della Salute, Maggie De Block , la cannabis medicinale legale crescerà presto in Belgio. 

“Si sta concludendo un decreto reale” , ha detto il deputato nonché collega e membro del partito OpenVLD, Nele Lijnen .

L’annuncio è stato fatto alla vigilia della manifestazione per la legalizzazione dell’olio di cannabis, a Maasmechelen, nel Limburgo. 

La campagna ha avuto un grande sostegno per Jean Pierre Voncken e Ula Milata . Questi genitori hanno combattuto per tre anni per la legalizzazione della cannabis dell’olio per la figlia Sofie , nove anni e affetti da una grave forma di epilessia. L’olio di cannabis fa meraviglie con lei. Una presenza molto suggestivo nella marcia è stata la ex cantante fiamminga del K3 Karen Damen che si sono incontrati tre anni fa ed il caso di Sofie, la toccò. “È incomprensibile che le persone debbano rimanere nell’illegalità per aver voluto aiutare una persona cara”, ha affermato.

“Questo è un primo movimento iniziato a Maasmechelen”, dice il padre di Sofie, Jean Pierre . “Questa è la prima volta che i pazienti scendono in strada per i loro diritti. Ma certamente non sarà l’ultima volta che faremo sentire le nostre voci. Alcuni sono qui in un sacco di dolore e in circostanze difficili. Posso solo ammirarli. “

L’annuncio di Nele Lijnen andrebbe in direzione dell’apertura alla cannabis medica in Belgio. Il raccolto sarà sotto il controllo dell’Agenzia federale dei medicinali e dei prodotti sanitari (FAMHP), e per ora non conosciamo la forma che la cannabis medica assumerà in Belgio: solo olio, vari prodotti o fiori secchi.

Una società belga si è  anche posizionata nella coltivazione della cannabis a Limburg all’inizio di questo mese. Prevede di produrre cinque tonnellate di cannabis all’anno e impiega 150 persone, anche se ha bisogno di un cambiamento nel quadro giuridico per poter stabilire i suoi progetti. La coltivazione della cannabis medicinale è attualmente illegale in Belgio. Solo  Sativex  è stato autorizzato per i pazienti con sclerosi multipla.

In Francia, Agnès Buzyn ha anche  allungato la mano per accedere alla cannabis terapeutica  per i pazienti francesi alla fine della scorsa settimana.

(Visited 67 times, 1 visits today)

Post correlati

Approfondimento:  I test colorimetrici usati per rilevare la presenza di Cannabis "illecita" sono completamente fallaci
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT