In Canada apre il primo Hotel “Cannabis Friendly”

Stai pianificando la tua prossima vacanza all’insegna della cannabis ? Aggiungi questo alla tua lista: il Canada ha appena aperto ufficialmente il primo hotel di lusso a misura di cannabis.

Il Cannabis Air , situato nel centro di Toronto, ha aperto le sue porte al pubblico il mese scorso. Mentre l’alloggio 420-friendly non è nuovo, Cannabis Air vanta di essere il primo hotel di lusso nel mondo ad offrire sale fumatori. Tutte le suite con una camera da letto nella proprietà dispongono di una terrazza privata per fumatori all’aperto, oltre a una cucina e un soggiorno.

Gli ospiti devono avere almeno 19 anni per poter prenotare l’hotel. Altri servizi interessanti includono 30 ristoranti, servizi di portineria 24 ore su 24 e esperti di cannabis in loco. La struttura è dotata di tutti i comfort che desideri in una vacanza, ma la parte migliore di tutto è che puoi goderteli legalmente per fumi: una palestra, una piscina all’aperto, una biblioteca e un centro di intrattenimento fuori con tavoli da ping pong e una piscina.  

Cannabis Air offre tre categorie di suite tra cui scegliere. Pineapple Express è un’elegante camera con un letto matrimoniale e una sala fumatori privata. La Ganjapreneur Suite è un lussuoso appartamento con una camera da letto, anch’esso con una terrazza privata. La Kush Queen, ideale per gruppi di amici, è una lussuosa camera arredata con due letti queen size, una cucina completamente attrezzata e una sala fumatori privata. Tutte sono dotate di Wi-Fi, televisione, vasca da bagno privata, doccia e accoglienti aree relax. Con una piccola tassa gli ospiti possono anche portare i loro animali domestici e utilizzare i parcheggi.

Cannabis Air è il primo di quelli che probabilmente saranno molti altri hotel boutique e di nicchia che alla fine spunteranno per soddisfare gli ospiti amanti della cannabis. Gli attuali hotel più grandi e più affermati della città hanno già vietato il fumo di cannabis. Le sistemazioni tra cui affitti di appartamenti privati ​​e bed and breakfast possono fare bene sfruttando questo nuovo settore del turismo, che sembra promettente nel lungo periodo.

 

Regolamento dell’Ontario

Le leggi sulla cannabis dell’Ontario consentono ai cittadini dai 19 anni in su di fumare e vaporizzare cannabis in residenze private, nonché una serie di aree esterne pubbliche, camere designate negli alloggi tra cui hotel e motel, barche e veicoli residenziali, strutture per prove scientifiche e aree specifiche in alcuni case di cura per anziani e pensionati, ospizi e strutture per veterani.

Ma fumare cannabis non è consentito nelle aree interne comuni nei condomini e nelle scuole, nelle aree pubbliche e negli spazi di lavoro chiusi, nelle aree in cui i bambini si riuniscono, nei luoghi pubblici entro 20 metri dal terreno scolastico, nei parchi giochi per bambini, nei centri per l’infanzia, entro 9 metri dall’ingresso di un ospedale, e spazi di proprietà pubblica tra gli altri.

I commestibili sono ancora illegali in Ontario e in altre province canadesi, fino al prossimo anno.

 

Ciò che i turisti devono sapere

Dal momento che il Canada ha legalizzato la cannabis per uso ricreativo solo lo scorso ottobre, non sorprende che molti in America pensino che il vicino a nord sia l’alternativa più comoda ad Amsterdam.

Tuttavia, prima di prenotare i biglietti, ci sono un paio di cose che bisogna sapere. 

Prima di tutto agli americani non verrà concesso un permesso per l’accesso quando si tratta di consumare cannabis in Canada. Avrai bisogno di fare delle ricerche su quali province saranno le migliori per le vacanze 4/20. Tutti hanno leggi sulla cannabis più rilassate che consentirebbero ai turisti di partecipare in aree designate. Anche attraversare il confine sarà un’attività rischiosa, quindi assicurati di aver letto bene.

 

I turisti devono anche ricordare queste regole quando si visita il Canada:

 

  • Guida sotto effetto: il Canada considera il DUI un crimine, proprio come ovunque
  • Portare la cannabis con te dal Canada. Questo vale per tutti, compresi quelli che vivono in stati in cui la cannabis è legale. Portarla con te oltre il confine è decisamente illegale
  • Portare con te la cannabis dagli Stati Uniti
  • Condividere con un minore

 

Visitare il Canada come turist offre un’opportunità unica ed entusiasmante per sperimentare com’è la vita in un altro paese che ha legalizzato la cannabis a livello nazionale. Sarà perlomeno un viaggio interessante, ma assicurati di fare la tua ricerca sulle leggi locali sulla cannabis prima di partire!

(Visited 119 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?
182 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *