L’Associazione dei Giocatori della NFL preme per un approccio meno punitivo sulla cannabis

33 Condivisioni

La NFL Players Association (NFLPA) presto proporrà una modifica alle regole della lega che ha un approccio “meno punitiva” per quelli che utilizzano o vengono trovati in possesso di marijuana.

Secondo il direttore esecutivo del NFLPA DeMaurice Smith, la proposta sarà presto presentata al consiglio dei rappresentanti dei giocatori. Se i giocatori approvano il cambiamento delle regole, verrà inviato alla NFL per l’esame finale.

“Io penso che la questione di affrontare più un trattamento e meno misure punitive sia appropriato”, ha detto Smith in un incontro con il Washington Post, tra giornalisti e redattori.

“Penso che sia importante guardare se ci sono problemi di dipendenza. Ma molti usano la cannabis per scopi terapeutici anche quando sembra uso ludico”

Approfondimento:  Perchè si vuole Ritabellare il THC Sintetico e non Liberalizzare il THC "naturale"?

Smith dice che è importante notare che anche coloro che usano la marijuana per scopi “ricreativi”, potrebbero avere un problema medico di base come la depressione e che si stanno aiutando inconsapevolmente e positivamente:

“Dobbiamo fare un lavoro migliore per sapere se i nostri giocatori sono affetti da altri problemi psicologici potenzialmente pericolosi come la depressione, giusto?”, Ha detto Smith.

Smith continua; “Quello che cerchiamo di fare è quello che un sindacato dovrebbe fare: Migliorare la salute e la sicurezza dei nostri giocatori in un business che a volte può seriamente aggravare problemi fisici e mentali esistenti “

Nel 2014 la Lega ha fatto salire la loro soglia di THC ammesso per ridurre il numero di test antidroga falliti. Anche se il limite è stato aumentato da 15 nanogrammi per millilitro a 35, ha ancora portato alla sospensione di numerosi giocatori su test antidroga falliti, alcuni dei quali sono avvenuti però in stati dove la cannabis è legale.

Approfondimento:  L'Agenzia Mondiale Anti-Doping rimuove il CBD dall'elenco delle sostanze proibite

 

FONTE: THEJOINTBLOG

(Visited 77 times, 1 visits today)
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT