Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

Un nuovo Studio conferma che la Cannabis non provoca Schizofrenia

311 Condivisioni

(Foto: miss.libertine / Flickr)

Un nuovo studio dell’Università di Harvard può aiutare a respingere le preoccupazioni circa il legame tra l’uso di Cannabis e la schizofrenia.

Mentre molti ancora credono nella possibilità della Cannabis di causare schizofrenia, i ricercatori della Harvard Medical School dicono invece che si deve “trovare ancora la prova definitiva che l’uso di cannabis può causare psicosi.”

Il loro ultimo studio, pubblicato la scorsa settimana sulla rivista Schizophrenia Research , aggiunge il supporto al ruolo dei fattori genetici nella schizofrenia, ed afferma che il solo uso di Cannabis non aumenta il rischio di sviluppare la malattia.

“In sintesi, possiamo concludere che la cannabis non causa psicosi da sé. In individui geneticamente vulnerabili, mentre la cannabis può modificare l’insorgenza della malattia, la gravità o l’esito, non ci sono prove da questo studio che può causare la psicosi “.

Il team, guidato da Lynn DeLisi, MD, Professore di Psichiatria alla Harvard Medical School, ha confrontato le storie familiari di 108 pazienti con schizofrenia e 171 persone senza schizofrenia per determinare se l’uso di cannabis è stato un fattore nello sviluppo del disturbo.

Approfondimento:  Il Consiglio dei Ministri conferma la Legge Abruzzese a favore della Cannabis Terapeutica

Essi hanno scoperto che una storia familiare di schizofrenia aumenta il rischio di sviluppare la schizofrenia, indipendentemente dal fatto che un individuo utilizzi cannabis.

Gli autori dicono che ulteriori studi dovranno verificare se la Cannabis può interagire con i fattori genetici per influenzare l’età in cui si sviluppa la schizofrenia. Tuttavia gli ultimi risultati forniscono prove sufficienti al Dr. DeLisi ed al suo team per concludere che la cannabis “è improbabile che sia la causa della malattia.”

È interessante notare che gli autori sottolineano anche che le diverse varietà di Cannabis possono giocare un ruolo nel risultato della schizofrenia.

“La quantità di THC è particolarmente importante, anche considerando che il CBD è il componente che si ritiene abbia valore medicinale, anche nella schizofrenia.”

Infatti, anche se il THC è noto per avere effetti psicoattivi, vi è una crescente evidenza che il CBD può contrastare gli effetti del THC, e può anche essere utile come trattamento per la schizofrenia .

Approfondimento:  Studio: Cannabis come opzione efficace di auto-medicazione per i sintomi dell'ADHD

Lo studio ha ricevuto un finanziamento dal National Institute on Drug Abuse (NIDA)

 

Fonte:

LeafScience.com

(Visited 475 times, 1 visits today)
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT