Secondo un Avvocato, in Francia il THC è già Legale dal 2007

80 Condivisioni

Una notizia che ha dell’incredibile, eppure secondo l’interpretazione (nemmeno troppo interpretata) di un Avvocato, in Francia il THC sarebbe già legale da diverso tempo, nel silenzio totale.

Un avvocato ha scoperto che gli emendamenti al codice della sanità pubblica avevano erroneamente autorizzato il THC, il principale componente della cannabis, già nel 2007!

Questa è una straordinaria scoperta che è appena stata fatta da Renaud Colson , un professore all’Università di Nantes.

Facendo appello al codice di sanità pubblica, ha osservato che il THC era stato “parzialmente legalizzato, diversi anni fa e nella massima segretezza”, una pubblicazione come descritta nel Dalloz, una pubblicazione legale a cui aveva accesso ”  Libération “.

Indice

Approfondimento:  Colorado: 50 milioni di dollari, ricavati dalle tasse sulla vendita di cannabis, finanzieranno il sistema scolastico

Come è successo?

Secondo il ricercatore, che lavora anche presso l’Istituto Universitario di Dipendenze Montreal (Canada), l’articolo R. 5132-86 del codice della sanità pubblica prima ha autorizzato il delta-9-tetraidrocannabinolo ( nome completo THC ) sintetico nel 2004 , probabilmente per consentire l’importazione di alcuni farmaci.

In seguito un aggiornamento del testo nel 2007 aveva eliminato la menzione di “sintetico”, consentendo così il THC nella sua forma naturale.

Tecnicamente, i prodotti contenenti la sostanza potrebbero essere messi in circolazione in Francia, sebbene nessuna azienda li abbia ancora lanciati.

 

“Cannabis ricostituita” in vendita?

Il codice salute Sarebbe quindi autorizzare, secondo Renaud Colson , “prodotti che uniscono il THC e CBD naturale, cioè, cannabis ricostituita per presentare le varie caratteristiche del prodotto senza il suo vero aspetto.”

Per il ricercatore, tuttavia, ci sono poche possibilità che le aziende tenteranno la loro fortuna sotto la minaccia di una lunga battaglia legale.

Approfondimento:  Oklahoma: si deciderà sulla Cannabis ad uso medico nelle elezioni del 26 giugno 2018

Soprattutto perché il governo ora ha segnalato questo errore e dovrebbe porvi rimedio rapidamente.

(Visited 1.146 times, 1 visits today)
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT