Studio: Cannabis può aiutare ad attenuare il danno al cervello dopo emorragia intracerebrale

La cannabis può attenuare le lesioni cerebrali dopo emorragia intracerebrale, secondo un nuovo studio pubblicato  dall’International Journal of Molecular Medicine , ed editato prima della stampa dal National Institute of Health .

Secondo la Mayo Clinic , un’emorragia intracerebrale è “una condizione di emergenza in cui un vaso sanguigno rotto causa emorragie all’interno del cervello”. I ricercatori di questo nuovo studio affermano che “La rottura della barriera emato-encefalica (BBB) ​​e la conseguente formazione di edema sono i più lesioni cerebrali comuni a seguito di emorragia intracerebrale (ICH). “I recettori degli endocannabinoidi” possono alterare la permeabilità di varie barriere epiteliali e avere potenziali effetti neuroprotettivi. “

Con questo in mente, il presente studio “intendeva esplorare se l’agonista selettivo del   recettore cannabinoide 2 (CNR2), JWH133 [inteso a mimare gli effetti dei cannabinoidi a base di cannabis], possa migliorare l’integrità e l’esito comportamentale di BBB attivando C3 correlato a Ras. substrato di tossina botulinica 1 (Rac1) dopo ICH. “

I risultati “hanno dimostrato che il trattamento con JWH133 ha migliorato i deficit neurofunzionali, ridotto l’edema cerebrale periematomale e il danno BBB alleviato a 24 e 72 ore dopo ICH.” Inoltre, “il trattamento JWH133 ha aumentato i livelli di espressione proteica di guanosina-5′-trifosfato-Rac1 e di le proteine ​​di giunzione aderenti occludin, zonula occludens-1 e claudin-5. “

In conclusione, “le scoperte attuali hanno rivelato che il trattamento con JWH133 attenuava la lesione cerebrale in un modello di topo di ICH attraverso l’attivazione della via di segnalazione Rac1, preservando così l’integrità del BBB”.

I risultati dello studio sono simili ai risultati di uno studio pubblicato all’inizio di quest’annosulla rivista  Brain Research . che ha scoperto che i cannabinoidi possono alleviare la neuroinfiammazione e proteggere la barriera emato-encefalica dopo un’emorragia intracerebrale.

(Visited 396 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?
341 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *