Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

Studio: Uso di Cannabis NON associato a variazioni di Volume del Cervello

209 Condivisioni

L’uso di cannabis non provoca variazioni di volume del cervello, come dimostrato in un nuovo studio.

Gli esperti di salute pubblica hanno esposto preoccupazioni che usare cannabis potrebbe essere associato a cambiamenti strutturali nel cervello. Tuttavia un nuovo studio, che ha confrontato il cervello dei consumatori di cannabis e i non utenti, rivela che l’uso di cannabis non provoca variazioni di volume del cervello.

Nello studio, pubblicato sulla rivista JAMA Psychiatry, i ricercatori hanno esaminato un folto gruppo di fratelli di età tra i 22 e i 35. Tra le 483 persone, 262 hanno riferito che mai hanno usato cannabis. I ricercatori hanno poi diviso gli uomini e le donne in gruppi: sibling coppie che non avevano mai usato cannabis, sibling coppie dove entrambi avevano segnalato uso di cannabis, e sibling coppie in cui uno aveva usato cannabis e uno no. Nel complesso, hanno notato che le persone che hanno riferito di usare la cannabis avevano volumi più piccoli in alcune parti del cervello, come l’amigdala sinistra, che è coinvolto nella elaborazione emotiva. Tuttavia, queste differenze rientravano in una gamma di volume che viene considerata normale.

I ricercatori hanno ipotizzato che nelle coppie di fratelli dove uno aveva usato cannabis e l’altro no, vedrebbero le differenze di volume del cervello. Invece hanno scoperto che i fratelli esposti e non esposti avevano lo stesso volume di amigdala. “Non abbiamo trovato alcuna prova per l’influenza causale dell’esposizione di cannabis sul volume dell’amigdala”, hanno concluso.

I ricercatori suggeriscono che le differenze di volume potrebbero essere dovute ad altri fattori, come la genetica o l’ambiente di vita. “Il nostro studio suggerisce che l’uso di cannabis, o almeno il semplice indice di essa che abbiamo usato, non influisce direttamente sui cambiamenti di volume del cervello”, spiega l’autore dello studio Arpana Agrawal, professore associato alla Washington University School of Medicine. “Invece, ogni rapporto che abbiamo visto tra il consumo della cannabis ed il volume del cervello è dovuto a fattori che influenzano sia l’uso di cannabis sia il volume del cervello.”

Lo studio inoltre non ha trovato che il volume del cervello abbia alcun effetto sulla necessità o meno di una persona di usare cannabis.

 

Fonte: TIME

(Visited 190 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?
209 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Studio: Uso di Cannabis NON associato a variazioni di Volume del Cervello”