Uruguay: Da luglio la vendita di Cannabis in Farmacia a 1,50 dollari al grammo

442 Condivisioni

Nel 2013 l’Uruguay ha approvato una legge che legalizzava la cannabis per gli adulti e, quasi tre anni e mezzo più tardi, le vendite di cannabis legali cominceranno.

Secondo i funzionari del governo uruguaiano si prevede di iniziare le vendite di marijuana legale nel mese di luglio 2017, anche se la registrazione dei punti vendita inizierà il mese di maggio.

La Cannabis avrà un costo di circa 40 pesos uruguaiani ($ 1.50) per grammo.




Secondo il segretario generale del Comitato nazionale contro la droga dell’Uruguay, Julio Calzada, il prezzo più basso è stato scelto per minare realmente il mercato nero e le organizzazioni criminali che traggono profitto dalle vendite illegali.

Approfondimento:  Sue Sisley, unica ricercatrice autorizzata dalla DEA: "la cannabis non è pericolosa ed è stata demonizzata solo per interessi economici"

In Uruguay comunque, oltre alla possibilità di acquisto a breve, è già consentito per i maggiorenni (più di 18 anni) di possedere fino a 40 grammi di cannabis e crescere (autoproduzione) fino a sei piante nella propria residenza privata.

Ed ora anche la possibilità di vendita ed acquisto autorizzati saranno effettuate attraverso le farmacie con licenza per la vendita.




Altra importante sfumatura della legge è che i “club di cannabis” registrati potranno avere il permesso di coltivare la propria cannabis (fino a 99 piante) ed effettuare auto-consumo, ma non vendere o cedere la cannabis prodotta.

La legge che ha legalizzato la cannabis è stata spinta e sponsorizzata dal presidente José Mujica , che è stato nominato nel 2014 per concorrere al Premio Nobel per la Pace.

Approfondimento:  Ministero Giustizia e Dipartimento Politiche Antidroga pubblicano Testi di Legge Errati sulla nuova Normativa sugli Stupefacenti

(Visited 379 times, 1 visits today)
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT