Uso di Cannabis da parte del donatore del polmone non danneggia il trapianto

169 Condivisioni

Un polmone donato da qualcuno con una storia di uso di cannabis non influisce negativamente sull’esito del trapianto di polmone, anzi può in effetti migliorarlo.

Lung TrapiantiQuesto è quanto emerge secondo un nuovo studio pubblicato dalla chirurgia European Journal Cardio-Toracica ; è stato pubblicato on line dalla National Institute of Health .

Per lo studio i ricercatori “hanno analizzato retrospettivamente LTx [trapianto di polmone] e le offerte di trapianto” nel corso di un periodo di sei anni.

I risultati dei trapianti di polmone “utilizzando i polmoni da donatori con una storia di cannabis sono stati confrontati con i risultati di quelli senza tale storia”; questo è stato fatto utilizzando il modello non regolato, l’adeguamento di “propensity score”.

Approfondimento:  Quando il Premio Nobel per la Pace chiese di far cessare la "War on Drugs"...

Un totale di 302 trapianti sono stati esaminati nel corso del periodo di sei anni.

Lo studio ha trovato che “la storia del donatore con uso di cannabis non sembra influenzare l’esito a medio termine dei risultati dopo LTx e anzi può potenzialmente migliorare la pool dei donatori”.

I ricercatori concludono affermando che “come non sembra influenzare negativamente i risultati del trapianto di fegato, non dovrebbe essere di per sé considerata come una controindicazione per la donazione del polmone”.

Approfondimento:  Quanto tempo rimane il THC nel nostro corpo?

Clicca qui per il testo completo di questo studio.

 

(Visited 447 times, 1 visits today)
Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT